home | chi siamo | dove siamo | documenti | scrivici | cerca | iscriviti | avvertenze | registrazione

 

 

SPORTELLO PREVIDENZA

 
 

L'ESTRATTO CONTO INPS

 

Che cos'è

   

L'estratto conto riassume in una tabella, composta di più voci, tutti i contributi che risultano registrati negli archivi dell'INPS  a favore di ciascun assicurato.

E' la fotografia della vita lavorativa di una persona: per ogni lavoratore elenca i periodi di attività lavorativa, i cambiamenti di lavoro, la disoccupazione, il servizio militare, la maternità e tanto altro.

 

Nell'estratto conto si possono trovare periodi di:

punto elenco

contribuzione obbligatoria: riguarda tutti i contributi, dovuti per legge, legati allo svolgimento di un lavoro dipendente o autonomo;

punto elenco

contribuzione volontaria: sono i contributi, versati in proprio, durante i periodi di inattività;

punto elenco

contribuzione figurativa: sono i contributi "fittizi" riconosciuti agli assicurati per periodi durante i quali (malattia, maternità, disoccupazione, cassa integrazione guadagni ecc.) non c'è stata attività di lavoro e di conseguenza non c'è stato il versamento dei contributi obbligatori;

punto elenco

contribuzione da riscatto: i contributi da riscatto coprono alcuni periodi, previsti dalla legge, per i quali l'assicurato può versare, a suo carico, dei contributi. Possono essere, ad esempio, oggetto di riscatto il corso legale di laurea o il lavoro dipendente svolto all'estero in Paesi non convenzionati con l'Italia.

 

 

A cosa serve

   

Chi si avvicina alla pensione potrà avere un quadro chiaro della sua posizione, chi ne è ancora lontano potrà controllare i versamenti fatti dal datore di lavoro e sarà in grado di fare con anticipo valutazioni che riguardano il proprio futuro previdenziale.

L'estratto conto rappresenta esattamente i contributi registrati negli archivi dell'INPS. Non ha tuttavia il valore di un certificato che attesti il diritto alla pensione. Chi è prossimo alla pensione può chiedere il rilascio di un estratto conto certificativo (ecocert): si tratta di un documento che consente di conoscere, sia in sintesi che nel dettaglio, il numero complessivo dei contributi utili per il raggiungimento del diritto alla pensione, in relazione all'età, alla tipologia dei contributi ed alla gestione pensionistica nella quale potrà essere liquidata la pensione. Per ottenerlo è necessario recarsi presso gli uffici dell'INPS.

Nell'E/C (mod. Eco1), sotto la voce "contributi utili per il diritto alla pensione", si potrà trovare, tra parentesi, il numero di contributi utili al calcolo della pensione che, in taluni casi, non corrisponde a quello dei contributi utili al diritto. Ad esempio un lavoratore part-time al 50% potrà trovare indicate per un anno di contribuzione 52 settimane come contributi utili al diritto e 26 settimane come contributi utili per calcolare l'importo della pensione.

Un lavoratore può avere contributi da lavoro dipendente, da lavoro agricolo, da lavoro autonomo ecc. Possono cioè essere indicati nell'estratto dei periodi contributivi che fanno capo a diverse gestioni pensionistiche e che quindi presuppongono regole diverse per il calcolo delle anzianità contributive. Se si è vicini alla pensione e si ha la necessità di verificare il raggiungimento dei requisiti, è quindi opportuno rivolgersi agli uffici dell'INPS o avvalersi dell'assistenza gratuita di un Ente di Patronato.

 

   

Come ottenere l'Estratto Conto INPS tramite internet.

 

E' possibile tramite internet, utilizzando i servizi telematici dell'INPS, ottenere la propria posizione contributiva analitica.

Per farlo occorre chiedere l'assegnazione di un PIN, cioè di un codice segreto di identificazione personale (Personal Identification Number).

Di seguito riportiamo i passaggi necessari a tale scopo:
punto elenco

per prima cosa occorre accedere al sito www.inps.it e cliccare su   il PIN online  (al centro in basso)

punto elenco

nella finestra a sinistra della pagina internet cliccare su Richiedi PIN

punto elenco

inserire il codice fiscale dell'utente richiedente, "fleggare" la cittadinanza e premere "Avanti" per continuare

punto elenco

riempire il modulo e premere "Conferma" per richiedere il PIN

punto elenco

se la richiesta del PIN è terminata correttamente la prima parte del PIN verrà inviata tramite SMS sul cellulare indicato nel format di richiesta mentre la seconda parte del PIN verrà spedita a casa all'indirizzo specificato.

punto elenco

in alternativa è possibile ottenere immediatamente il codice PIN in unica soluzione recandosi di persona presso lo sportello INPS più vicino.

 

Una volta ottenuto l'intero codice PIN è possibile accedere all'"estratto conto previdenziale".

Di seguito riportiamo i passaggi necessari a tale scopo:
punto elenco

dalla pagina ottenuta cliccando su   del sito www.inps.it cliccare su "Servizi per il cittadino" (primo link a sinistra dei "Servizi on Line");

punto elenco

all'interno della nuova finestra che si apre, cliccare sul link "Entra nel servizio" al centro della pagina.

punto elenco

a questo punto appare una finestra ove occorre inserire il  Codice Fiscale e il Codice PIN

punto elenco

la schermata successiva elenca i servizi disponibili tra cui appare "Fascicolo previdenziale del cittadino".

punto elenco

cliccando sul predetto link si ottiene il "Cassetto Previdenziale Cittadino" ove si può accedere alla Posizione Assicurativa ed all'Estratto conto (Menù a sinistra della videata) con l'elenco dei contributi utili al calcolo della pensione.

 

   

 

 

   

   
contratti accordi pubblicazioni fondo pensione-TFR tabelle